Il 4 novembre è la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate è una giornata celebrativa nazionale italiana. Istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale, è festeggiata ogni 4 novembre, data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti (4 novembre 1918), e la resa dell’Impero austro-ungarico.

Quest’anno la celebrazione assume un significato molto importante perché ricorre il centenario della sua istituzione .

A 100 anni da quando i soldati italiani si sacrificarono sul Piave, il Governo di Di Maio con il suo presidente Giuseppe Conte ha bocciato il video ufficiale delle Forze Armate, censurandolo, perché troppo “realista”, mentre la maggioranza a guida Movimento 5 Stelle ha una visione “pacifista”  dei nostri militari.

La posizione zerbina di tutto il governo..non va bene.

Il manifesto diffuso dal Ministero della Difesa in occasione delle celebrazioni del 4 novembre proprio non è andato giù alle Forze Armate.

Quattro immagini: un soldato che aiuta un’anziana, un marinaio che salva un piccolo naufrago (migrante), un militare dell’aeronautica che porta in salvo un escursionista, l’abbraccio di un carabiniere ad un ragazzino con la scritta “le nostre forze, armate di orgoglio e umanità”.

In un articolo apparso sul sito CongedatiFolgore, Bertolini accusa: “Che dopo le strisciate di sangue italiano lasciate in Somalia, Iraq, Afghanistan, Balcani, Libano in questi ultimi decenni, si arrivasse a immagini da “Festa della Mamma” di infimo ordine come queste per commemorare il primo centenario dell’unità nazionale e per ricordare i sacrifici dei nostri Soldati dell’inizio del secolo scorso è veramente scoraggiante”.

 

Vedi anche  L'ipocrisia del Salento #NOTAP

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here