“Ieri, come ormai ogni sera, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato un nuovo parziale e confuso decreto di restrizione sulla vita sociale ed economica degli italiani. Come sta accadendo dall’inizio dell’emergenza Coronavirus il Governo non ha il coraggio di fare scelte coraggiose e risolutive per stroncare la diffusione del virus. Basta guardare i numeri del contagio per capire che tutti i decreti governativi, pur costando molto agli italiani, fino ad oggi non sono serviti a nulla. Come chiedono tutti i leader dell’opposizione, oggi l’unica strada è quella di una chiusura totale di tutte le attività (salvo quelle veramente essenziali) fino a quando il contagio non sarà fermato. Ogni giorno perso prima di fare questa scelta drastica è un nuovo pericolo per la nostra salute e un giorno perso per la nostra ripresa economica”.

Lo scrive su Facebook l’ex sindaco di Roma Gianni ALEMANNO.

“Perché Conte – prosegue – non capisce questi elementari ragionamenti? Probabilmente per un misto di incapacità decisionale e di infantile paura di dare ragione all’opposizione. Il Presidente Mattarella ha la responsabilità politica di aver affidato il Governo a questo personaggio improbabile e inventato. Quindi a lui sta la responsabilità di risolvere questo problema, COMMISSARIANDO CONTE visto che cambiare Governo è oggi una procedura troppo incerta e complessa. Guido Bertolaso è emerso da maggioranza e opposizione come l’unico nome che garantisce esperienza e affidabilità. Ma se ci sono altri nomi tirateli fuori subito. L’importante è agire subito”.

LA GIUNGLA DEI DECRETI

Fonte: IL Sole 24ore

Vedi anche  La rivista USA #Vice nega esistenza di ONG colluse con traffico immigrazione. Ma la procura di Catania smentisce. VEdi Audizione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here