La Guerra Civile è una brutta bestia, nel dettagliato rapporto diffuso  da Amnesty, si denuncia l’uccisione per impiccagione di circa 13mila detenuti di Saydnaya da parte del regime di Assad nel corso degli ultimi cinque anni di repressione governativa.

Prescindendo se i numeri sono veri o ingranditi, è innegabile, la storia ci insegna, che ogni conflitto armato civile è una sommatoria di esperienze crudeli, equamente distribuite tra i diversi attori del conflitti.

Ci sembra strano che per Amnesty gli eccidi sono perpetrati solo da ISIS , forze governative , Russi, Iraniani, in sintesi le forze di opposizione, jihadisti compresi,  sono brava gente

Uccisioni illegali sono state compiute anche da altri gruppi armati. A giugno, stando alle notizie, Jabhat al-Nusra avrebbe freddato a colpi d’arma da fuoco 20 civili di fede drusa a Kalb Loze, nel governatorato di Idleb. Jaysh al-Islam ha ucciso sommariamente sospetti membri dell’Is che aveva catturato, secondo le immagini diffuse a partire dal 25 giugno. A settembre, combattenti di Jaysh al-Fateh, guidati da Jabhat al-Nusra, hanno ucciso sommariamente 56 soldati governativi catturati dopo la conquista della base aerea di Abu al-Dhuhr, nel governatorato di Idleb, il 9 settembre. ( Report Amnesty Siria 2016)

Ovviamente un clima di sdegno emergerà sui nostri media in merito alla questione siriana.

Peccato che a nostra Repubblica Italiana è nata dal concorso di coloro che si macchiarono dei peggiori eccidi avvenuti durante e nel dopoguerra in Italia: Togliatti, classe dirigente comunista e con il silenzio omertoso dell Democrazia Cristiana

Riportiamo qui da Cronache di Storia alcuni approfondimenti:

Le stragi partigiane del dopoguerra in Italia

Il Triangolo della morte rossa

 

Vedi anche  L’antifascismo italiano e l’antifascismo russo a confronto

Cronache di Guerra Civile

Download (PDF, 564KB)

https://www.youtube.com/watch?v=O3JOEleMwCg

 

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=sLeQjhdl7V0

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here