“Secondo la vulgata, il M5S avrebbe contenuto e incanalato il malcontento dei cittadini. Non potrei essere meno d’accordo. Il M5S, per meglio dire la Casaleggio & Associati, ha sistematicamente alimentato e sfruttato la rabbia e i peggiori istinti delle persone. Ha attuato una massiva campagna antipolitica di disinformazione e manipolazione, che ha reso ancor più apolitico un elettorato disinformato, per decenni, da Berlusconi e Mediaset e in parte privo di senso critico. Ha esasperato i toni del dibattito politico, che ha raggiunto livelli triviali e settari ormai incivili. Del resto, con un vaffanculo come manifesto politico…”

Quali sono i 12 comandamenti che regolano la vita e le azioni del Movimento Cinque Stelle?

Esistono?

Proviamo a fare chiarezza.

L’organizzazione è stata costruita e gestita dalla Casaleggio Associati, la cosa è certa. Esiste uno statuto pubblico scovato dalla redazione  del Foglio ( in allegato).

Dove si trovano i comandamenti del Movimento Cinque Stelle?  Quali sono le fonti?

Innanzitutto Casaleggio non era un genio,nel senso che non ha inventato nessuna teoria  era un pragmatico e un talento certamente , ma soprattutto uno che applicava le sue conoscenze in maniera maniacale.

Quali erano le conoscenze dei Casaleggio?

Negli anni 90 complice la new economy negli Stati Uniti fiorirono tanti studi sul marketing aggressivo.

Casalleggio fonda nel 2004 la Webegg con questi comandamenti:

1. Empowerment

Con il termine empowerment viene indicato un processo di crescita, sia dell’individuo sia del gruppo, basato sull’incremento della stima di sé, dell’autoefficacia e dell’autodeterminazione per far emergere risorse latenti e portare l’individuo ad appropriarsi consapevolmente del suo potenziale.

“un corpo solo, un’anima sola

2. Responsabilità sul risultato

Che ricorda le “Semestrali” dei grillini quando i cittadini confermano o meno la fiducia ai consiglieri del Movimento 5 Stelle.

3.Partecipazione di tutto il personale al valore economico del prodotto

La famosa piattaforma rousseau.

4. Il divertimento come forza creativa.

Tutto il Movimento si basa sulla divertente figura di un comico, Grillo, che usa l’umorismo come registro comunicativo con i cittadini. Al pubblico resta impresso un’emozione positiva e non semplicemente le parole di un comizio. Una tecnica di comunicazione ben nota agli addetti ai lavori (usata nella Programmazione Neurolinguistica di cui tiene corsi Filippo Pittarello)

È in effetti l’ingresso in scena del comico genovese, a metà anni Duemila, ad accendere la miccia necessaria a far sì che dalla Casaleggio Associati, che ha ereditato tutti i saperi della WebEgg, nascano il blog, i meet up, insomma il Movimento. Non è però un caso che nel libro venga chiamato il «paziente zero dei Cinque stelle», il primo sul quale l’Esperimento funziona.

5.Teamwork,

dove si decide che il sistema di lavoro deve essere per gruppi funzionali, simile al modello di aggregazione dei Meetup dove le persone lavorano su singoli temi funzionali. Il comandamento

6 Protezione totale delle persone,

Che ricorda quando Grillo interveniva in aiuto dei singoli colpiti da un provvedimento giudiziario ingiusto (cosa che fa sempre più di rado).

Vedi anche  Follia allo stato puro. Casaleggio e la politica come “fatto tecnico”

7. Velocità operativa e decisionale

 

8. Invenzione continua del Business

Cambiamento continuo dei programmi e dei posizionamenti, capacità di dettare l’agenda politica

9.“Assenza di competitività interna”

Molto simile al “Uno vale uno”,

10. Trasparenze dei rapporti interni ed esterni

Anche se hanno abbandonato lo streaming, continuano promuovere questo aspetto, anche se pilotato

11. Impegno sociale

 

12. Qualità

 

È in effetti l’ingresso in scena del comico genovese, a metà anni Duemila, ad accendere la miccia necessaria a far sì che dalla Casaleggio Associati, che ha ereditato tutti i saperi della WebEgg, nascano il blog, i meet up, insomma il Movimento. Non è però un caso che nel libro venga chiamato il «paziente zero dei Cinque stelle», il primo sul quale l’Esperimento funziona.

Quindi per combattere la politica del Movimento 5 stelle occorre affrontare la politica della Casaleggio

Le colpe di Berlusconi 

Cioè l’idea (che era della riforma di Bottai del 1939) che i ceti popolari e meno abbienti dovessero essere elevati prima culturalmente e poi economicamente. L’idea dell’ascensore sociale fu poi attuata con l’obbligatorietà della licenza media. Ma la destra intanto, avendo preso il peggio di Berlusconi e di Salvini, ha scelto di coccolare il popolo ignorante, lo ha messo su un piedistallo, ne ha fatto soggetto politico dimenticando Spengler (la massa è la fine, il nulla radicale). Tristezza. (A. Terranova)

Massa critica

«Ci vedevamo in una riunione ristretta per decidere “cosa lanciare sulla Intranet”, per usare un’espressione di Roberto», racconta Baffé, allora giovanissimo ingegnere. Un banale forum aziendale, all’inizio, per discutere apertamente di qualsiasi argomento. A un certo punto «si iniziò a usare il forum per far passare certe posizioni di Roberto come se fossero frutto di una discussione democratica. Il metodo, organizzato in queste riunioni, era il seguente: un membro del gruppo funzionale Intranet lancia la discussione su un tema, un altro membro risponde con una posizione contrastante, poi altri due membri prendono le parti del primo. Un po’ alla volta i normali dipendenti prendevano le parti del primo, e si creava quella che Roberto chiamava la “valanga del consenso”».

Ogni tanto venivano inseriti nel forum rotture, o rumori di fondo, o distorsioni pilotate dell’opinione – testate sia sui punti di vista sostenuti dall’iniziatore della discussione, sia su quelli che lo avversavano in maniera più critica. «Il giochino era molto divertente all’inizio – può immaginarsi per un under trenta ritrovarsi a pianificare azioni di questo tipo e vedere che funzionano», racconta ancora Baffé: «Ma poi mi resi conto che non era altro che un esperimento di ingegneria sociale per capire quali fossero i metodi più efficaci per manipolare le opinioni e creare il consenso. Con una discussione apparentemente democratica». Ma i cui confini sono stabiliti dall’alto, a priori, invisibili.

 

Download (PDF, 5.51MB)

 

https://medium.com/supernova-5-stelle/lo-staff-89a5a0c63fca

https://books.google.it/books?id=VNFFDwAAQBAJ&pg=PT22&lpg=PT22&dq=paziente+zero+dei+Cinque+stelle&source=bl&ots=iUISQoreEu&sig=pVQPOB5S60NzHD3d-fCz–V1q_g&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwjlkqvx7bDaAhWB7xQKHXrFA5IQ6AEINzAD#v=onepage&q=paziente%20zero%20dei%20Cinque%20stelle&f=false

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here