Per gentile concessione di Barbara Raval pubblichiamo il file audio dei Frati di Damasco pervenuto tramite Frate Diego dei Getsemani in Terra Santa.

Nella nota audio allegata, la voce di  Damasco chiede di veicolare un’altra verità, quella che Usa ed alleati stanno mascherando: davvero la Siria possiede armi chimiche?

 

Il file è attribuito a padre Bahjat Elia Karakach, francescano della Custodia di Terra Santa, superiore del convento di San Paolo a Damasco

I francescani sono presenti in Siria dal 1239, con una lunga storia di testimonianza e di martirio. Tra il 1670 e il 1760 sono una decina i frati minori morti a Damasco nell’assistenza agli ammalati di peste, veri e propri martiri della carità. Nel 1926 la Chiesa ha elevato agli altari otto frati, di cui sette spagnoli, martirizzati a Damasco nel 1860 dagli ottomani. Quel gruppo di religiosi risiedeva proprio nel convento di Bab Tuma, nella città vecchia, allora sede di un centro di studi arabi nato per la preparazione dei missionari in Terra Santa. La chiesa del convento di Bab Tuma, dedicata a san Paolo (per i cristiani locali «il convento grande»), è ancora oggi sede della principale parrocchia latina di Damasco. Una seconda parrocchia, dedicata a sant’Antonio, sorge nel quartiere Salhieh, nella zona delle ambasciate e degli uffici nella Damasco nuova.

Oltre che al Memoriale di san Paolo e nelle due parrocchie francescane di Damasco, i francescani sono presenti ad Aleppo, con la parrocchia di Azizieh e la succursale di San Bonaventura (El Ram), duramente colpite dalla guerra.

DONA

Inoltre segnaliamo i siti della comunita francescana in Siria a sostegno della popolazione siriana. Purtroppo soffrono  della copertura mediatica delle organizzazioni pro-terrorismo fondate  dai servizi segreti occidentali che monopolizzano l’attivita di raccolta donazioni.

Vedi anche  Combattente italiano delle Ypg manda un messaggio all'Italia dal Rojava. L'ipocrisia dell'occidente

 

https://www.proterrasancta.org/it/lappello-del-custode-di-terra-santa-emergenza-siria/
http://campaigns.proterrasancta.org/emergenza-ayham-damasco

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here