“Highly Likely” Altamente probabile                                                                         Teresa May

Molti analisti occidentali, non si spiegano ormai l’accanimento delle cancellerie occidentali Washigton, Londra e Parigi e Berlino contro la Russia, arrivando a falsificare attacchi nervini in modo maldestro sul suolo inglese.

A ogni attacco occidentale, Putin si rafforza sul suolo europeo, sia tra l’opinione pubblica e sia tra la massa dei piccoli e medi…e grossi imprenditori o professionisti che vedono nel mercato dell’est come un solido mercato in via di sviluppo, per non parlare dei circoli culturali tradizionali che vedono nella Russia un freno alla “global class apolide si è affrancata tanto dalla stanzialità territoriale a vocazione patriottica degli Stati nazionali, quanto dalla stabilità etica borghese legata alle figure della maturità e della stabilità esistenziale: è composta da finanzieri delocalizzanti e delocalizzati, che si spostano in maniera multidirezonale e senza barriere negli spazi aperti e sconfinati del pianeta integralmente mercificato e che fanno della libera circolazione il loro paradigma biografico” ..per dirla alla Diego Fusaro.

Motivo dell’accanimento maldestro?

Lo si può ritracciare in qualche capitale occidentale a cavallo del  2011 dove si decise di un cambio di regime i Siria, e di eliminare dal bacino mediterraneo la Marina Russa  eliminando il supporto logistico dato dalla base siriana di Tartus, sfrutando la macchina organizzativa della primavera araba, con lo scenario da guerra civile, esercito governativo contro eserciti democratici liberi armati dall’occidente via petro-monarchie.

Maledetta guerra ibrida, maledetta guerra per procura, ormai nessuno vuole andare in guerra mettendoci i propri soldati..e sopratutto figli di mamma ormai connesse a FB o peggio a whatsapp.

Quindi, occorre metterci i soldi e arruolare un pò di migliaia di ribelli moderati..o meglio forse meglio organizzare qualche esercito “libero”..peccato che la guerra ibrida è più complessa del previsto, i ribelli si rifiutano di fare i soldatini della potenza USA..ma preferiscono organizzarsi in clan e servire direttamente Allah..o almeno la sua versione prettamente nichilista.

Nel bene o nel male all’inizio tranne dell’effetto collaterale dei sunniti dell’ISIS , che lanciò un OPA sulla Siria..e dato che ci stava anche sull’Iraq, le cose procedettero bene..

Ma non fecero i conti con Putin e la sua base navale, ma sopratutto con grande sorpresa russa e americana che non sono i sempre soldi a vincere le guerre, inondando di armi, di TOW e soldi il ribelle islamico siriano moderato non lo si trasmuta in un combattente adeguato anche per la guerra assimetrica, divertenti erano i video dei TOW ( missili anticarro) sparati contro gruppeti di soldati governativi o contro delle tende..al prezzo di centinaia di migliaia di dollari a lancio.

Vedi anche  Feroci battaglie tra l'esercito siriano e il Daesh a Palmira. La strana offensiva voluta dalle Monarchie Saudite che si scoprono

Dall’altra parte i russi riorganizzarono un esercito partendo da quello siriano e ri- addestrando le milizie sciite e iraniane, che non erano il meglio della potenza di fuoco, erano pure sempre milizie, gente con tanta volontà ma con scarso addestramento.

Sempre dal lato americano o fronte occidentale furono divertenti i tentantivi pagati circa 500 milioni di dolalri, per addestrare….50 militi..in turchia, che sono durati alcune ore sul suolo siriano.

Inoltre i russi, hanno provveduto a garantire  la sovranità del cielo siriano ad Assad, con tutto ciò che ne consegue, attacchi aerei giornalieri sui ribelli filo-occidentali.

Tragico-comica fu la risposta del capo di stato maggiore Usa al congresso, dietro la domanda di impedire i russi di attaccare dal cielo i loro alleati a terra “ci porterebbe alla terza guerra mondiale”.
Per farla breve i ribelli moderati filo-occidentali, che nel frattempo sono diventati terroristi per osmosi, cooptazione o per regolamento di conti si sono indispettiti per i continui impunti bombardamenti russi sotto gli occhi degli occidentali.
Per loro la guerra è una cosa seria, ibrida un paio di palle, bello fare il target con il culo degli altri, come pensavano gli occidentali, e cosi complice i sentimenti mai sopiti anti- occidentali, l’islam e il sentirsi tradimenti, facile che questi pensano di volare a Londra o a Parigi a farsi esplodere, il famoso terrorismo di ritorno, i famosi foreign fighters e non tutti legati all’ISIS.

Facile che in Siria l’occidente e Israele  si siano incartocciati con il terrorismo moderato, e che ora i loro ex-alleati terroristi moderati , gridano al tradimento accusando  la NATO di non intervenire contro la Russia, in sintesi colpire i jet russi, basta seguire questi gruppi armati su Twitter.

Facile che l’occidente deve dare una risposta anti-russa via diplomatica, montando prove di attacchi russi sul suolo inglese, per tamponare chissà quali scenari di vendetta.

Facile che il Mossad abbia montato il caso a Londra.

Uno scenario da John le Carré, certamente, ma vista la sequenza cronologia, dei “signal” ..e considerando che le Carré disegnava scenari verosimili, fate voi.

In tutta questa storia, alla fine gli occidentali..potranno sempre consolarsi con gli “Elmetti Bianchi”..fondati dal servizi segreti inglesi per avere una propaganda più performante su twitter.

Fonti:

https://reseauinternational.net/deuxieme-lettre-de-vladimir-a-theresa-general-dominique-delawarde/#fLFHW7I2VdW2CxWq.99

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here