Pace? appena venduto $ 300 miliardi di armi a uno stato wahhabita, l’Arabia Saudita, la cui ideologia vorrebbe la decapitazione del .

L’Arabia Saudità ha la sua religione ufficile il Wahhabismo.

I wahhabiti credono che tutti coloro che non praticano l’Islam secondo le modalità da essi indicate siano pagani e nemici dell’Islam.

 

da wikipedia:

l’Arabia Saudita è spesso una fonte secondaria di fondi e sostegno per i movimenti terroristici che possono trovare benefattori più motivati e ideologicamente investito (ad esempio, Qatar), l’Arabia Saudita resta probabilmente lo sponsor più prolifico di internazionale del terrorismo islamico , presumibilmente sostenere i gruppi più disparati come l’Afghanistan talebani , al Qaeda , Lashkar-e-Taiba (LeT) e il Fronte al-Nusra .

L’Arabia Saudita si dice che sia la più grande fonte mondiale di fondi e promotore del jihadismo salafita ,  che costituisce la base ideologica di gruppi terroristici come Al Qaeda , Talebani , ISIS e altri. I donatori in Arabia Saudita costituiscono la più importante fonte di finanziamento a gruppi terroristici sunniti in tutto il mondo, secondo Hillary Clinton . Secondo un segreto dicembre 2009 la carta firmata dal segretario di stato americano, “L’Arabia Saudita resta una base fondamentale sostegno finanziario per al-Qaeda , il Taliban , LeT e altri gruppi terroristici.”

La violenza in Afghanistan e il Pakistan è in parte foraggiato da ricchi donatori, conservatori in tutto il Mare Arabico cui governi fare ben poco per fermarli.  Altri tre paesi arabi, che sono elencati come fonti di denaro militanti sono il Qatar , il Kuwait e gli Emirati arabi uniti , tutti i vicini di Arabia Saudita. Talebani e dei loro partner militanti della rete Haqqani guadagnano “fondi significativi” attraverso UAE imprese basati. Il Kuwait è descritto come una “fonte di fondi e un punto di transito chiave” per al Qaeda e altri gruppi militanti.

Il pakistano abito militante Lashkar-e-Taiba, che ha effettuato gli attentati di Mumbai del 2008 , usato una società di copertura sede in Arabia Saudita per finanziare le sue attività nel 2005.

Secondo gli studi, la maggior parte di attentatori suicidi in Iraq sono sauditi .  15 dei 19 dirottatori dei quattro aerei di linea che erano responsabili per 9/11 originati da Arabia Saudita, due dagli Emirati Arabi Uniti , uno dall’Egitto e uno dal Libano.

Osama bin Laden è nato e cresciuto in Arabia Saudita .

A partire dalla metà degli anni 1970 la rinascita islamica è stato finanziato da una grande varietà di denaro da Arabia esportazioni di petrolio arabi. Le decine di miliardi di dollari di ” petro-Islam ” generosità ottenuti dal prezzo poco elevato di olio finanziato una stima “il 90% delle spese di tutta la fede”.

In tutto il mondo musulmano sunnita, istituzioni religiose per le persone giovani e meno giovani, da bambini maddrassas a borse di studio di alto livello hanno ricevuto finanziamenti Arabia, “libri, borse di studio, borse di studio, e le moschee” (ad esempio, “più di 1500 moschee erano costruito e pagato con i soldi ottenuti dai fondi sauditi pubblici nel corso degli ultimi 50 anni “),  insieme alla formazione nel Regno per i predicatori e gli insegnanti che ha continuato a insegnare e il lavoro a queste università, scuole, moschee, ecc

Vedi anche  Parlamento #Ue chiede la revoca dell'immunità a Marine Le Pen (su proposta #M5S ). I novelli BOIA ghigliottinatori di #LePen

Il finanziamento è stato utilizzato anche per premiare i giornalisti e accademici che hanno seguito rigida interpretazione dei sauditi dell’Islam; e campus satelliti sono stati costruiti intorno Egitto Al Azhar , la più antica e la più influente università islamica del mondo.

L’interpretazione dell’Islam promossa da questo finanziamento è stato stretto, conservatore sede in Arabia Saudita wahhabismo o il salafismo . Nella sua forma più dura si predicava che i musulmani dovrebbero non solo “sempre opporsi” infedeli “in ogni modo”, ma “loro odio per la loro religione … per amore di Allah”, che la democrazia “è responsabile di tutte le guerre orribili del 20 ° secolo”, che sciiti e altri musulmani non wahhabiti erano ‘ infedeli ‘, ecc

Secondo l’ex Primo Ministro di Singapore Lee Kuan Yew , mentre questo sforzo non è affatto convertito tutti, o anche più, i musulmani alla wahabita interpretazione dell’Islam, che ha fatto molto per sopraffare più moderati interpretazioni locali dell’Islam nel sud-est asiatico , e per lanciare l’Arabia interpretazione dell’Islam come il “gold standard” della religione nelle menti dei musulmani in tutto il mondo.

Patrick Cockburn ha accusato l’Arabia Saudita di sostenere estremisti islamici gruppi nella guerra civile siriana , scrivendo: “In Siria, nei primi mesi del 2015, ha sostenuto la creazione di un esercito di conquista , fatta principalmente da l’ al-Qaeda affiliato l’ al-Nusra e la ideologicamente simile Ahrar al-Sham , che ha vinto una serie di vittorie contro l’ esercito siriano a Idlib provincia.”

Mentre il governo saudita nega affermazioni che esporta l’estremismo religioso o culturale, si sostiene che per sua natura, il wahabismo incoraggia l’intolleranza e promuove il terrorismo.  L’ex CIA direttore James Woolsey ha descritto come “il terreno in cui Al Qaeda e le sue organizzazioni terroristiche sorelle sono fiorenti.”

Nel 2015, Sigmar Gabriel , Vice-Cancelliere della Germania , ha accusato l’Arabia Saudita di sostenere l’intolleranza e l’estremismo, dicendo:. “Moschee wahhabiti sono finanziate in tutto il mondo con l’Arabia Saudita In Germania , molti islamisti pericolosi provengono da queste comunità. ”

Nel maggio 2016, il New York Times scrive  che il regno alleato negli Stati Uniti ha “speso milioni e milioni promuovendo wahhabismo, la forma radicale sunnita che ha ispirato i 9/11 dirottatori e che ora infiamma lo Stato Islamico “.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here